Shams Safari scommette anche sulle escursioni individuali

0
1472

Shams Safari nasce dalla collaborazione di un gruppo di guide turistiche certificate (ossia egittologi con patentino) con a capo Kamel Gamal e lo “stile italiano” di Francesca. Grazie all’esperienza di anni trascorsi a lavorare nel turismo internazionale (Russi, Italiani, Inglesi, ecc) delle guide l’agenzia ha strutturato un suo metodo di lavoro che offre oltre a tutte le possibili escursioni di gruppo su Sharm anche alternative di escursioni private e personalizzate per coppie, famiglie e piccoli gruppi di amici. Ne parliamo oggi con Francesca…

La loro forza sta innanzi tutto nelle lingue. Lei ovviamente si occupa prevalentemente di italiani, lui di russi ed ucraini. Alla conoscenza dei luoghi di Kamel, hanno affiancato lo spirito organizzativo di Francesca, la sua cura per i dettagli, la puntualità e la cura dei particolari.
Abbiamo incontrato Francesca nel suo negozio-ufficio di Old Market. Mentre ci parla di quello che organizzano e dei mille risvolti che ha questo lavoro, Francesca si illumina, si arrabbia a volte si emoziona.

Come quando ci spiega l’escursione all’isola che non c’è, la sua preferita, e ci assicura che nessuna foto potrà mai replicare esattamente i colori di quell’angolo di natura. “Le sfumature sono troppe, abbiamo centinaia di foto, ma in nessuna ritroviamo la varietà dei colori che ha l’acqua in quel posto magico”
Per andare all’isola che non c’è, occorre una giornata intera in barca. Si parte al mattino dall’hotel e si naviga in direzione Ras Mohamed dove si effettua una prima sosta dedicata allo snorkeling e al diving.

La sosta di solito viene fatta in prossimità di due stupendi pinnacoli che si ergono dal fondo arrivando quasi ad emergere dall’acqua. Sembra di vedere dall’alto due enormi torri, rivestiti di coralli e popolate da migliaia di pesci dai mille colori e dalle più disparate dimensioni. Una semplice maschera e un boccaglio consentiranno a tutti di ammirare uno dei più begli spettacoli che ci offre la natura. Per i meno pratici sono a disposizione i giubbottini di salvataggio che permetteranno di godere in tranquillità questa esperienza.
Dopo la sosta si riparte per l’isola che non c’è. Quasi al termine del Parco di Ras si scorge una sottile lingua di sabbia in mezzo al mare: l’isola che non c’è deve il suo nome al fatto che durante l’alta marea scompare, nascondendosi sotto il pelo dell’acqua, per riapparire quando il mare si ritira. Ormeggiata la barca poco distante, si raggiunge l’isola a nuoto tuffandosi in quel meraviglioso mare con spiaggia sabbiosa.
Il pranzo costituisce una vera sorpresa per gli ospiti che non mancano di fotografare la grigliata di pollo cotto su un barbecue davanti ai loro occhi e il ricco buffet di insalate, salse e le immancabili patate egiziane!
Sulla strada del ritorno viene fatta una seconda sosta nell’incredibile Parco Marino di Ras Mohamed. I colori e la varietà di pesci di questo tratto di reef, da sempre stupiscono anche chi si è già tuffato decine di volte in queste acque. Il rientro all’hotel avviene alle 18 circa.

Come tutti, Francesca a Kamel organizzano le varie escursioni possibili a Sharm, ma gli occhi di Francesca si illuminano quando iniziamo a parlare di escursioni personalizzate. E’ proprio qui che la fantasia di Francesca e il suo amore per i dettagli e la precisione trovano il loro sbocco naturale. Non organizziamo escursioni di gruppo al Cairo, ma solo escursioni personalizzate per singoli, coppie, famiglie o piccoli gruppi di amici. Si occupano di tutto, dalla prenotazione del pullman di prima classe alla guida che è un egittologo che parla italiano. “L’escursione al Cairo è faticosa e molto impegnativa – ci spiega Francesca – e a nostro avviso mal si sposa con le esigenze di un gruppo eterogeneo di persone che non si conoscono. Ognuno ha i suoi ritmi e i suoi tempi e mentre la persona anziana necessita di qualche sosta e di un’andatura più posata, i giovani scalpitano e vorrebbero vedere tutto il possibile. Da tempo abbiamo scelto di fare escursione personalizzate, dove il cliente pianifica con noi attentamente l’itinerario della giornata e siamo noi ad adeguarci alle sue richieste!” Col tempo questa scelta ha dato ottimi risultati e il passaparola sull’escursione personalizzata al Cairo sta dando i suoi frutti con i clienti che  ringraziano e aumentano.

Non solo Cairo si potrebbe dire: Francesca e Kamel si sono specializzati in escursioni private anche in zona. Dobbiamo dire che la qualità ovviamente si paga, ma mentre la differenza di prezzo si avverte se si è da soli o in coppia, il costo è quasi uguale alle escursioni di gruppo se si parte in 4 persone!
Il vantaggio di un’escursione personalizzata è innegabile. E’ il turista che detta i tempi, le eventuali soste e il ritmo! Prendiamo ad esempio l’escursione a Ras Mohamed, una delle inevitabili! Niente levatacce alle 7 di mattino, si può decidere di partire con calma alle 9. Nessun problema a fare una sosta nella quale fare le foto con calma, senza nessuno che ti guarda male. Mentre i pulmini dei turisti approdano quasi simultaneamente sulle stesse spiagge, la macchina dei privati passa oltre e si dirige in un’altra spiaggia vuota, dove i selfie non sembreranno fatti in metropolitana!
Insomma, l’escursione individuale costa qualcosina di più, ma sono soldi assolutamente ben spesi. Mentre i turisti dei pulmini si precipitano a pranzo nel loro hotel, quelli in escursione privata si dirigono al camping di Gemia, dove pranzeranno in spiaggia e si godranno la Ras del pomeriggio, quella senza turisti, quella di chi a Sharm ci vive e arriva al Parco verso le 10 quando ormai dei turisti dei pulmini è rimasta solo la polvere sollevata dalle ruote di quei mezzi che sembra facciano una corsa a tappe!
No, niente da dire, da residenti a Sharm possiamo solo dire che i pochi euro spesi in più per una Ras Mohamed individuale, sono i soldi meglio spesi nella vacanza. Provate e fateci sapere!

Il negozio-ufficio di Francesca e Kamel lo trovate a Old Market. 
Andate fino all’ingresso della moschea e guardando verso l’ingresso imboccate la stradina che la costeggia sul suo lato sinistro. Finita la moschea, di fronte a voi inizia un’altra stradina. Al termine di quella breve stradina vi troverete a pochi metri dalla porta del negozio alla vostra sinistra!

Francesca e Kamel li trovate su facebook, oppure potete contattarli via whatsup ad un numero italiano o a quelli egiziani anche per farvi organizzare il transfert dall’aeroporto
Eccoli:
Italia +39 347 826 33 83
Egitto +2 0102 791 33 77 Francesca

Egitto +2 0106 222 16 21 Kamel

Ulteriori informazioni sulle escursioni da loro organizzate, potete ricavarle dal loro sito www.shamssafari.com

Clicca sull’immagine per inviare un messaggio
Aggiungi il tuo commento con facebook