Torquemada, partenza col botto!

0
1181

Poco prima di natale del 2018 ha aperto a Nabq un nuovo ristorante italiano.
Noi di SHARM unlimited abbiamo seguito per un paio di mesi i preparativi, e siamo lieti di raccontarvi la nostra testimonianza. Ne siamo lieti soprattutto perchè, come vedremo tra poco, abbiamo assistito alla creazione di un bel locale dove si mangia veramente bene!

L’hotel El Hayat è stato chiuso per 4 o 5 anni. Il proprietario, avendo altre attività al Cairo, vista la recessione di Sharm e fatti due conti, aveva deciso che era meno dispendioso tenere chiuso che tenere aperto un hotel con pochi clienti. Un annetto fa circa si è rimboccato le maniche e ha riaperto l’hotel risistemandolo completamente. La scenografia esterna è veramente degna di nota. Hanno riprodotto il viale delle sfingi che porta all’ingresso dell’hotel, hanno innalzato colonne piene di geroglifici, insomma, hanno ricostruito un paesaggio tipico della valle dei re.

Rimaneva da sistemare il ristorante esterno, dotato di un’area chiusa per mangiare e di un’area con molte sedute in pietra (ricoperte da cuscini) dove sorseggiare un cocktail, fumare una shisha, consumare un aperitivo.

Fu allora che fece la sua comparsa Tonino che con un paio di soci egiziani decise di investire in questo locale abbandonato da anni ridandogli nuova vita! Tonino non è uno che si improvvisa cuoco e ristoratore. Ha due ristoranti a margherita di Savoia e si occupa di ristorazione da sempre dato che è l’attività della sua famiglia.

La prima cosa che ha fatto è stato riempire un container con arredi e attrezzature italiane. Cucine, frigoriferi, forni, congelatori, banchi da lavoro, tutto italiano, tutto in acciaio inox, tutto nuovo e splendente. Una spesa considerevole, soprattutto considerando gli standard di Sharm dove ogni tanto spunta un nuovo ristorante messo insieme alla bell’e meglio con attrezzature e arredi vecchi e usati, senza alcuna professionalità. In troppi credono che aprire un ristorante a Sharm sia una cosa alla portata di tutti. E la maggior parte di quelli che si improvvisano nel giro di qualche mese chiudono.

La cucina è rigorosamente a vista, chiunque può affacciarsi, guardare e apprezzare come tutto sia perfettamente pulito. Tutti gli alimenti sono disposti ordinatamente, ognuno nel suo contenitore e Imi, l’aiutante egiziana di Tonino, ha sempre qualcosa in mano pronta a pulire immediatamente. Non fatevi scrupolo, andate  guardare come preparano il cibo. Vi meraviglierete di come tutto sia organizzato, pulito, di come vengano sfruttati al meglio i grandi spazi di questa cucina. Guardate i macchinari, il forno… tutto in linea con i migliori ristoranti che ci sono in Italia.

La percezione di pulizia è immediata dato che tutto è bianco

Sistemata la cucina si è passati a creare la sala. Tutto bianco, tavoli, sedie, colonne, tovagliati. Scelta impegnativa perchè sul bianco lo sporco spicca, ma proprio per questo motivo Tonino ha scelto il bianco. “Controllo meglio che chi si occupa delle pulizie faccia bene il suo lavoro” ci ha detto strizzandoci l’occhio!

Sono state tante le scelte impegnative fatte da Tonino e dai suoi soci, non ultima quella di aprire pochi giorni prima di Natale, in concomitanza dell’ondata di turisti più attesa della stagione. Pensateci un attimo. Nuovo locale, nuovi collaboratori, nuovi fornitori con una mentalità sconosciuta. Ma non solo, ha deciso di aprire a Nabq, distante da Sharm circa 20 minuti di auto. E ha aperto a Sharm, un posto dove le malelingue girano sui social con la velocità di un tornado tropicale! Con queste premesse Tonino, forte della sua professionalità, della sua conoscenza del mestiere e contando sull’indispensabile aiuto dei soci egiziani ha aperto prendendo il toro per le corna.

Ed è stato subito un successo! Pochi timidi avventori nei primi giorni, nessuna campagna social per promuovere il locale alla sua apertura. Un paio di giorni di rodaggio più che doverosi e poi via…. anche noi abbiamo fatto la nostra parte con una diretta facebook che in poche ore è diventata virale a Sharm, e di colpo tutti volevano provare il nuovo ristorante.

Locale pieno ogni sera. Nonostante gli oltre 60 coperti, se non si prenota è necessario aspettare. Abbiamo una foltissima rappresentanza di baresi e napoletani a Sharm in queste settimane, gente abituata a mangiare bene e a conoscere il pesce! Tutti entusiasti!

Ma, visto che abbiamo avuto il privilegio di passare quattro ore in cucina a guardare e fotografare (cosa che pochi ristoranti concedono!), vediamo dove sta la ricetta segreta di Tonino.

Innanzi tutto dopo pochi minuti appare evidente che Tonino sa fare il suo mestiere! Padronanza delle attrezzature, organizzazione del piano lavoro, perfetta padronanza di tempi di cottura e di sequenze necessarie a fare in modo che piatti con diversi tempi di cottura e diverse preparazioni arrivino contemporaneamente ai nastri di partenza.

Affettati italiani di primissima qualità….

Il secondo segreto sono le materie prime. Una invidiabile scorta di salumi italiani e una dispensa piena di prodotti che arrivano direttamente dall’Italia. Pasta della molisana (trafilata al bronzo) un’intera forma di parmigiano, decine di bottiglie di olio pugliese, persino i pelati sono italiani. Oltre a questo tanti piccoli dettagli, come ad esempio i capperi delle Tremiti che decorano i piatti dando il tocco del sapore di casa.

La carne: in Egitto la carne è ottima, tuttavia bisogna conoscerla e saperla trattare. I macellai qui spesso non hanno la più pallida idea di come si debba tagliare la carne. Tonino per questo motivo acquista pezzi interi di manzo e li lavora personalmente, sapendo esattamente come tagliare la carne che deve presentare ai suoi clienti.

Il pesce: anche questo è uno dei segreti del ristorante. Dovete sapere che a Nabq esiste una comunità beduina che vive pescando. Grazie ai suoi soci egiziani, Tonino ha preso contatto con questi pescatori che ogni giorno lo riforniscono di aragoste, granchi, polipi e pesci del mar Rosso. La versione egiziana del pescato a chilometro zero. Quando il pesce più che fresco, è ancora quasi vivo e profuma di mare…. beh, il risultato è già per metà garantito!

I piatti escono velocemente dalla cucina, i profumi si accavallano, il pesce si scioglie in bocca deliziando gli ospiti, la pasta italiana non teme confronti!

Da provare assolutamente gli spaghetti all’aragosta, sono superbi. Il piatto è particolare in quanto l’aragosta conferisce un sapore lievemente dolce al quale non tutti sono abituati. Il salato non deve essere dominante in questo piatto perchè l’aragosta si apprezza meglio. Un sapore simile è inimitabile e il troppo sale potrebbe attenuare il sapore di questo crostaceo unico. Se pensate ad un piatto di pasta in cui si usa una testa di aragosta per decorazione state sbagliando ristorante. Qui l’aragostina è intera, spaccata in due pochi secondi prima di finire in padella e, quando dopo aver finito gli spaghetti, vi dedicate all’aragosta rimarrete meravigliati da quanta polpa squisita sia contenuta in questo crostaceo.

Ma il menù di Tonino non si limita al pesce! Anche la carne ha la sua importanza. Ottimi i filetti e le tagliate! Per non dimenticare la pasta fatta in casa! Cavatelli, ravioli, tagliatelle, a volte anche spaghetti e linguine sono fatte in casa…

Il forno funziona rigorosamente a legna

Da ultimo vogliamo segnalare che da Torquemada hanno anche un favoloso forno a legna dove oltre alle pizze preparano il pane, un elemento indispensabile per un ristorante italiano che si rispetti. Gli italiani a tavola vogliono il pane, e a Sharm trovare del pane buono non è semplicissimo, quindi, anche questa volta, la scelta di Tonino è stata la migliore: il pane lo fanno loro!

Se venite in vacanza a Sharm, almeno una sera abbandonate il buffet dell’hotel e passate una serata da Torquemada. Il nostro consiglio è di farlo a inizio vacanza, perchè in questo modo potrete tornarci prima di partire! D’altra parte, cenare in questo modo spendendo 25 euro a testa di media, è una cosa che in Italia non potete assolutamente fare!

Scegliete un tavolo con vista sulle colonne

Un piccolo suggerimento. Quando prenotate (vi consigliamo di farlo per non aspettare!) chiedete un tavolo con la vista sulle imponenti colonne. I vostri selfie avranno una splendida coreografia

Puoi contattare il Torquemada attraverso la pagina facebook che trovi qui oppure telefonare allo +201115254417

Clicca sull’immagine per info e prenotazioni

 

Aggiungi il tuo commento con facebook