Italian Job Service: dal guasto alla ristrutturazione completa

0
982

Italian Job Service è una piccola azienda di famiglia (conosciuti anche come “I Ramella”) che dal 2014 lavora a Sharm nel campo delle ristrutturazioni senza disdegnare piccoli lavoretti domestici.

L’azienda è formata da Fabrizio Ramella, il padre, e suo figlio Alex, diplomato geometra e trasferito a Sharm.

Va detto che non si sono improvvisati ristrutturatori, perchè prima di aprire a Sharm avevano un’azienda simile in Italia aperta dal 1988.
Come tanti, stanchi di pagare tasse spropositate e di passare ore imbottigliati nel traffico, hanno deciso di tentare l’avventura di Sharm.

Fabrizio, il padre, stanco della solita routine, si è preso un anno sabbatico che ha sfruttato per “fiutare il vento” mentre Alex restava in Italia a seguire l’azienda di famiglia.

Dopo un annetto di viaggi avanti e indietro dall’Italia i Ramella hanno preso la decisione di chiudere l’azienda in Italia e trasferirsi a Sharm dove la qualità della vita è sicuramente migliore anche se i guadagni non sono gli stessi ovviamente. Oggi sono felici proprietari della loro piccola azienda egiziana e lavorano duramente con l’obbiettivo di crescere

Nella galleria qui sotto la ristrutturazione del classico monolocale del Domina Coral Bay.
Dopo aver effettuato un sopralluogo, viene preparato un preventivo di massima. Seguono alcune proposte di arredo con accurati disegni e i disciplinari dove il cliente sceglie i materiali da utilizzare.
A questo punto viene redatto un dettagliatissimo preventivo definitivo e una volta accettato si da inizio ai lavori, che in questo caso durano circa un mese

Il panorama edilizio di Sharm

Molti non conoscono la realtà residenziale di Sharm e quindi facciamo un breve escursus.
Gli appartamenti a Sharm, se utilizziamo il metro di paragone italiano, si dividono in due grandi categorie: quelli fatti male e quelli fatti malissimo.

Parlando della struttura interna di un appartamento, spesso si notano gravi imprecisioni nella posa delle piastrelle, degli zoccolini, delle porte che quasi mai arrivano fino a terra lasciando uno spazio di qualche centimetro sotto.

Anche i bagni lasciano molto a desiderare. Impianti fatti con materiale dozzinale, flessibili che durano una stagione, sanitari siliconati male (quando sono siliconati) gocciolii, perdite.

Abbiamo parlato solo di quello che appare evidente alla vista. Se ci volessimo addentrare nei meandri degli impianti elettrici o idraulici, ci sarebbe da mettersi le mani nei capelli. Impianti elettrici fatti con cavi di recupero giuntati in qualche modo, assenza totale di salvavita e scatole di derivazione, prese di corrente montate un tanto al chilo.
Stesso discorso per quel che riguarda l’impianto idraulico. Occhio non vede, cuore non duole e l’appartamento dove tutto funziona alla consegna, nei mesi e negli anni successivi mostra tutte le sue magagne dovute fondamentalmente a materiali dozzinali e a lavori approssimativi.

La proposta di Italian Job Service

Nella galleria qui sotto la ristrutturazione del classico bilocale del Domina Coral Bay.
Nella sequenza delle immagini, si può vedere l’alloggio prima della ristrutturazione, la fase progettuale e a lavori finiti.

La proposta di Italian Job Service è ben precisa e chiara.
Il loro intento non è di entrare in concorrenza con le varie imprese egiziane.
Alex Ramella nel nostro incontro ci dice: “Noi non vogliamo metterci in competizione con le ditte egiziane. Siamo più cari, lo sappiamo e non abbiamo nessuna intenzione di abbasare i prezzi. Perchè abbassare i prezzi inevitabilmente comporta abbassare la qualità del lavoro e dei materiali, cosa che non intendiamo fare.”

La ristrutturazione effettuata dai Ramella prevede anche rifacimento tetti, coperture terrazzi, piscine, creazioni di ampie pedane in legno da giardino. Non effettuano tutti i lavori i prima persona ovviamente, ma nel tempo hanno selezionato una squadra di operai che alvora stabilmente con loro, che in caso di necessità vengono affiancati da ditte specializzate nei vari lavori, selezionate nel tempo.
Nella galleria di seguito, i lavori di ristrutturazione di una villa.
Per un intervento di questo tipo vengono rischiesti almeno 4 mesi.

Molto chiara la loro politica. In sostanza loro portano a Sharm qualità e metodi di lavoro italiani. Non possono ovviamente chiedere lo stesso compenso orario che chiedevano in Italia, ma non possono neppure dare un servizio di qualità a un prezzo egiziano.

“Noi utilizziamo negli impianti gli stessi disciplinari che sono obbligatori in Italia. E’ evidente che solo questo rende il lavoro più complesso e quindi più caro. Anche i materiali che noi scegliamo sono i migliori disponibili in Egitto. C’è differenza di qualità e di costo tra un rubinetto italiano, uno turco e uno cinese. E la qualità ha un costo!”

L’arredo di Italian Job Service

Dato che “I Ramella” si occupano di ristrutturazioni “chiavi in mano” anche negli arredi devono proporre soluzioni piacevoli, funzionali e relativamente economiche.

In questo settore il lavorare in Egitto offre pro e contro.
Il contro è che trovare in Egitto degli artigiani (ad esempio dei falegnami) in grado di lavorare bene, è un’impresa.
La mancanza di professionalità e di precisione da queste parti è endemica.
Il pro è che una volta che si trova (o si forma) un artigiano bravo, costa un po’ di più dei colleghi egiziani approssimativi, ma molto meno di un bravo italiano.

Anni di esperienza hanno permesso ai Ramella di trovare dei collaboratori validi, con i quali svolgono i loro lavori affidandone la realizzazione agli artigiani locali, ma sovraintendendo costantemente il lavoro perchè la mentalità egiziana è quella del “mafish” e certo non saranno i Ramella a cambiarla!
Ma con una attenta supervisione, i lavori procedono secondo i tempi e secondo gli standard concordati con il cliente.

Nella galleria di seguito, vediamo alcuni esempi degli arredi proposti da Italian Job Service. Per quanto riguarda gli arredi non realizzati su misura, può sembrare tutto facile. Bisogna sottolineare che siamo a Sharm e non in Italia. Per fare proposte gradevoli al cliente, bisogna selezionare aziende del Cairo, e anche qui è meno semplice di quel che sembra, in quanto il gusto arabo in fatto di arredi è quanto di più distante possa esistere dal gusto italiano!
Ne sa qualcosa chi si è avventurato nell’avventura di riarredare la propria casa facendo da se… ovviamente, per motivi di spazio, in questa galleria mettiamo solo alcune delle proposte

Gli arredi di Italian Job Service si distinguono nettamente dagli arredi standard egiziani. Mobili creati su misura, curati nelle finiture e nei materiali. Piacevoli e durevoli. Perfetti per una casa di vacanza o per un appartamento destinato ad accogliere nuovi residenti. Arredi robusti, realizzati con legni e ferramenta di qualità che non restano in mano alla seconda apertura.

Dal progetto alla consegna

Lo stile di lavoro di Italian Job Service si distingue fin dalla stesura del preventivo.
Dopo un sopralluogo e una chiacchierata col cliente per concordare i lavori necessari, viene realizzato un disegno del progetto definitivo che viene accompagnato da un preventivo dettagliato e da chiari tempi di consegna dei lavori. Col cliente viene concordata anche la scadenza dei pagamenti ad avanzamento lavori.

Il cliente viene costantemente aggiornato con foto e video dei lavori anche se non risiede a Sharm. Ogni dettaglio viene discusso col cliente, così come ogni imprevisto (che capita, soprattutto a Sharm).

Non solo ristrutturazioni complete

Italian Job service non si occupa solo di ristrutturazioni complete.
Sono particolarmente consigliati se volete rifare un bagno, se volete risistemare una cucina.

Ma anche se avete dei problemi idraulici potete contattarli, sempre tenendo conto che non saranno mai concorrenziali con l’egiziano del compoud, ma che i materiali utilizzati saranno della migliore qualità.

In sostanza: se dovete cambiare il flessibile di un bagno e non siete in grado di farlo da soli, potete anche chiamare loro, ma sicuramente non è la soluzione più economica. Se invece volete eliminare una volta per tutte le fastidiose perdite del bagno, forse la soluzione migliore è spendere qualcosa di più e avere un lavoro fatto a regola d’arte.
Stesso discorso per l’impianto elettrico. Se dovete cambiare una presa non vale la pena chiamare Italian Job Service, ma se siete stanchi di avere un impianto elettrico a rischio e volete metterlo a posto, non è necessario aspettare di sventrare la casa per ristrutturarla completamente per avere un lavoro ben fatto.

CONTATTI

Potete contattare Italian Job Service dalla loro pagina facebook che trovate qui
Potete contattare Alex o Fabrizio chiamandoli a questo numero egiziano +201062031649 opure mandando un messaggio via Whatsapp cliccando sull’icona qui sopra

Aggiungi il tuo commento con facebook